Cerca
  • MarcheseGloria

IL “LAVORETTO”: riflessione semi-incazzata su pratiche educative ancora troppo in voga!


Come educatrici ed educatori, quanta importanza diamo al prodotto finale?

Si parla ancora di “lavoretto” all’interno di svariati contesti educativi e molti professionisti del settore sentono quasi il dovere di mostrare manufatti perfetti, finiti, puliti seguendo canoni estetici puramente da adulti.

Si pensa che questo rassicuri il genitore che può vedere e toccare con mano tutte le competenze acquisite dai bambini durante l’anno scolastico.

L’obiettivo di molte proposte diventa quindi il mostrare il prodotto finito dimenticando quanto sia fondamentale il processo.

Mettendo enfasi sul risultato, che è solitamente omologato al progetto iniziale messo a punto dall’ adulto, togliamo al bambino la libertà di sperimentare, di esprimere la propria creatività seguendo il gusto personale, di procedere per prove ed errori, di rendere manifesta la propria spontaneità.

Ripudiamo queste pratiche che troppo spesso diventano messinscene senza nessun valore educativo!!

.

.

.

#reggioemiliaapproach #approcciodireggioemilia #creatività #reggioinspired #learningbydoing #apprendimentoesperienziale #outdooreducationitalia #outdooreducation #forestschool #forestschoolleader #costruttivismo #icentolinguaggideibambini #lavoretti #bucolicheutopie #fiumicino #comunedifiumicino

21 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti