36277950_1765812916831250_7131646556234579968_n.jpg

Un paradigma didattico di eccellenza tramite l'apprendimento all'aperto e l'Approccio di Reggio Emilia

 

 

LA NOSTRA VISIONE

Il team interdisciplinare Bucoliche Utopie si ripropone di portare sul territorio del comune di Fiumicino un progetto di scuola innovativo, ma legato ai tradizionali paradigmi didattici Italiani. Questo sarà destinato ad un gruppo di massimo 10 bambini (dai 3 ai 5 anni), seguiti da un’ educatrice (Curriculum Vitae) ed un’atelierista (Curriculum Vitae).

Ispirandosi ad una delle eccellenze italiane in campo educativo, l’Approccio di Reggio Emilia, il nostro metodo concepisce il bambino come un soggetto “dotato di diritti”. Il suo apprendimento avviene in un processo spontaneo, indipendente, che si crea nella rete di comunicazione e relazione che il bambino ha con gli educatori, con la sua famiglia e con il contesto culturale in cui è immerso. Ogni bambino è costruttore delle sue stesse conoscenze, attraverso l’esperienza diretta, l’apprendimento esperienziale ed è guidato dai suoi unici e peculiari interessi.

Inoltre, ci si ripropone di creare una sintesi tra questo metodo e l’ethos delle storiche Scuole Forestali Scandinave e Britanniche, creando un paradigma didattico più unico che raro.

 Desideriamo dare la possibilità ai nostri bambini di fare esperienze di apprendimento positive, in una molteplice varietà di contesti, urbani e naturali attraverso una scuola diffusa.

 

L'apprendimento non deve avvenire esclusivamente all'interno di edifici scolastici in quanto l'ambiente esterno ha un enorme potenziale di crescita. Siamo estremamente fortunati ad avere ambienti urbani e rurali così ricchi sul nostro territorio e le esperienze di apprendimento dei nostri bambini possono essere migliorate massimizzando le potenzialità dell'outdoor.

 

Le esperienze all'aperto sono spesso interiorizzate e ricordate per tutta la vita. Integrare il curricolo scolastico e le esperienze in natura, fornisce rilevanza e profondità alle attività pedagogiche, in modalità difficilmente raggiungibili in ambienti chiusi.

La progettazione pedagogica procede dando uno stimolo iniziale e continuando, successivamente, per elaborazioni pensate nel tempo, seguendo quelle che sono le risposte individuali dei bambini.

 

Credendo e assecondando realmente questi cuori intelligenti, dandogli la possibilità di sperimentarsi concretamente attraverso i tempi, i mezzi e gli spazi di cui hanno diritto, senza cadere in pratiche estemporanee, ma sostenendo i piccoli con progetti pensati e studiati in maniera rigorosa.

Durante il processo di apprendimento, gli adulti sono visti come una guida ed un sostegno per i più piccoli. Noi facilitatori siamo costantemente coinvolti nel processo esplorativo del bambino in modo da comprendere, da un lato, come poter generare occasioni ed esperienze e, dall'altro, avere la possibilità di essere attivamente presenti nel momento della scoperta.

Cerchiamo, giornalmente, di essere in ascolto, ricettivi e flessibili, in modo da comprendere i bisogni del gruppo e dei singoli. Questo ci permette di rimandar loro ciò di cui necessitano, in modo da non far spegnere quell’entusiasmo generatosi e stimolarli nel far crescere il desiderio di continuare ad imparare.

Crediamo fermamente che la migliore strategia è quella di porci come dei collaboratori che apprendono insieme a loro e mai come figure che li guardano dall'alto con l'intento di plasmarli in maniera coercitiva, rubandogli quella genialità che solo un bambino può possedere.

Nell’elaborazione dei Progetti Educativi, si pone particolare attenzione affinche essi si collochino in modo funzionale all’interno di un piu’ generale Progetto di Vita.

 

BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI:

Il team Bucoliche Utopie ha, inoltre, adottato un protocollo che sostiene la cultura dell’inclusione: è pronto ad accogliere bambini con disabilitá, disturbi evolutivi specifici e con svantaggi socio-economici, lingustici e culturali.

Ci si impegna, ogni giorno, ad esaltare il concetto di inclusione. A tutti i bambini, a prescindere dalla condizione personale e sociale, è garantita una piena partecipazione ad ogni aspetto delle attivitá proposte ed il raggiungimento del massimo sviluppo possibile delle loro potenzialiá in termini di apprendimento.

Ci si impegna attivamente per riconoscersi come comunitá accogliente nei confronti di tutti coloro che, per motivi fisici, biologici, fisiologici, sociali o psicologici possano trovarsi in una realtá che li ostacola nell’apprendimento e nello sviluppo.

Il nostro team, dato anche il numero limitato di bambini partecipanti, offre sempre una risposta adeguata e personalizzata rispetto alle esigenze di ognuno.

ORARI

Lunedi/ Venerdi dalle 8 alle 13 (con possibilitá di post scuola fino alle 16,30

INDIRIZZO

 

Via Gianfranco Gazzana Priaroggia 127, 00054 Fiumicino (RM)